QUANDO RECITATE IL "PADRE NOSTRO"

Quando recitate la preghiera "Padre Nostro" che è una potentissima Invocazione al Fuoco del Padre, in grado di far affluire sulla personalità Energie provenienti dalla Monade Umana (la Sua Scintilla Divina, l'Uno, il Non-Duale) e al tempo stesso dalla Divinità che è il Sole di questo sistema solare (il Logos Solare)...

Non dite, alla fine: «Non ci indurre in tentazione» e «Liberaci dal Male». La Traduzione è sbagliata.

E' come dire: «Dio, non giocare a fare il Diavolo!». Piuttosto dite: «Tu, non ci induci in tentazione. Tu, ci liberi dal male». Il Male, beninteso, è quello che proviene dal Guardiano sulla Soglia dell'Uomo. Quell'avversario interiore che separa sempre soggetto e oggetto, che vi fa scontrare con il Mondo, anziché ringraziarlo per mostrarvi le vostre ferite. E' la mente inferiore separativa, giudicante ed egoista. Può essere utile, in questi tempi di Purificazione collettiva, usare la Preghiera come una Scienza Invocativa.

A fine preghiera, chiedete aiuto in forma positiva. Ascoltate, a vostro piacimento, questa traccia che mettiamo in allegato. Kyrie Eleison, antica invocazione Greca, usata anche dai Padri Esicasti. Tradotta correttamente: «Signore, ispirami la Volontà di Bene». E' l'Essenza del 1° Raggio. Il Fuoco che brucia ogni infiammazione o malattia. https://www.youtube.com/watch?v=i_0BLc6AwcU



0 visualizzazioni
Seguici su Facebook:
  • White Facebook Icon
Sostienici! 

Oppure BONIFICO intestato a Federica Ronchi e Andrea Zurlini - Banco BPM

IBAN: IT95Q0503401752000000003732

© 2020 Tutti i diritti riservati.

Sito creato e curato da Andrea Zurlini e da Federica Ronchi

Conoscenza e Saggezza - La Casa dei 7 Raggi