Alimentazione e Nutrizione


Nella Nuova Era di Acquario la selezione accurata degli alimenti della nutrizione dell'essere umano diventerà una priorità massima.

Mangiando in un certo modo si creerà la malattia e la degenerazione delle proprie forze, lentamente oppure molto velocemente. Modificando lo stile alimentare si guarirà da tutti i mali. Chi non vorrà considerare l'alimentazione come fattore fondamentale nella cura delle malattie, dello stato psicologico ed emotivo delle persone e della loro forza e creatività, si perderà nell'oceano delle infinite supposizioni psicosomatiche oppure nella più bassa e degradata scienza medico farmaceutica. 

Nell'Era passata (Pesci - iniziata circa 2.160 anni fa) si è dato importanza non alla vibrazione o la qualità e i segreti racchiusi nei vari cibi, piuttosto alla presenza del cibo come garanzia di sopravvivenza. La mente ha associato all'abbondanza di vivande il benessere e la salute; alla mancanza di cibo e la scarsità dei nutrienti, la povertà e la miseria. L'assunto è: se c'è tanto cibo e si mangia tanto vuol dire che c'è benessere e vita. Se si mangia poco niente si rischia la fame, si è nella povertà e nella penuria.

Questa forma-pensiero destinata alla disgregazione sta ancora causando enormi danni fisici e psichici a miliardi di persone in questa fase di transizione delicata tra due Ere. Abbinamenti alimentari errati, combinazioni nefaste, eccesso di cibo, mancanza di consapevolezza nel mangiare, nel bere e nel digerire, errata respirazione, bassa qualità delle materie prime, inconsapevolezza dei danni causati dall'eccesso di certe sostanze... Tutte queste concause sono alla base del degrado psico-fisico degli esseri umani, l'aumento irrefrenabile delle malattie e l'abuso diabolico dei farmaci di sintesi chimica.

Secondo uno dei testi fondamentali della Cabalà, simbolicamente attribuito al patriarca Abramo, il Sefer Yetzirah, il segno di Acquario (come ogni segno dei 12 zodiacali) è connesso a uno dei 12 sensi primordiali. In particolare esso è il senso del Mangiare, Digerire, Assimilare. Il Segno del Figlio dell'Uomo, il portatore della Brocca avrà il compito di equilibrare questo senso. Secondo la Sapienza cabalistica, infatti, in quando si è connessi ad un segno zodiacale, si è anche connessi alla lettera dell'Alfabeto Sacro che è intimamente legata a quel segno, poi ad una certa parte del corpo, ad uno dei 12 sensi e un certo mese dell'anno. Mettendo insieme queste informazioni si può indagare esotericamente il compito di ogni archetipo zodiacale nella coscienza umana.

 

L'Acqua di Vita, versata agli assetati - simbolo del segno di Acquario - è il Nutrimento Umano nella sua forma più pura. L'uomo non vive di solo pane, ma di ogni parola che esce dalla bocca del Signore. In quest'Era Nuova bisogna imparare a nutrirsi in modo scientifico di ciò che il cibo contiene e non del suo rivestimento esterno, che è la sua parte illusoria. Il cibo è apportatore di Prana, l'Acqua di Vita. Quando l'uomo sa come estrarre il Prana dal cibo egli si è nutrito per 1/3, un terzo.

L'invocazione, la preghiera e la meditazione sono apportatori di Prana (le parole della bocca del Signore), quando l'uomo sa come estrarre il Prana da queste attività egli si è nutrito per un 1/3, un terzo.

Il movimento fisico, eseguito in modo corretto, apporta vita e nutrimento, cioè Prana. Quando l'uomo sa come nutrirsi attraverso l'attività fisica e rigenerare le sue cellule egli si è nutrito per un 1/3, un terzo.

Mettendo insieme queste tre parti otteniamo il tutto 3/3, e la nutrizione è completa.

L'Uomo Nuovo deve guardare al Cibo come Luce condensata. La materia è Energia. Quest'Energia è Intelligente, Ragionevole, Amorevole. La materia è messa in moto da forze che usano il Colore, il Suono, il Numero, l'Archetipo.

 

Ogni cibo entra in risonanza con dei Colori quindi è apportatore di una Frequenza emotiva.

Ogni cibo entra in risonanza con un Suono quindi è apportatore di uno stato psichico.

Ogni cibo è connesso a una sequenza Numerica e legato ad un Archetipo Zodiacale. 

1) Quando ci si alimenta occorre ricordarsi che tale momento è sacro. In questo momento si deciderà la qualità dell'Energia che entrerà dentro di sé e quali risultati nel proprio mondo si genereranno. Mangiare e Nutrirsi sono due cose diverse. 

La gente inconsapevole e poco sviluppata vuole solo mangiare. Questo implica il riempirsi velocemente lo stomaco, fino a sentire sazietà e andando anche oltre. Cercare i cibi per il loro gusto e non per le loro qualità o vibrazioni. Associare male gli alimenti, pensare ad altro, parlare e dedicare poco tempo al pasto. Oppure dedicargli un tempo esagerato e ingerirne una quantità abominevole.

2) Nutrirsi vuol dire essere occupati a prendere ed estrarre il Prana dal cibo, selezionando i cibi più adatti e corretti per il proprio organismo, scegliendo le vibrazioni di volta in volta più adatte in base al momento di vita che si sta vivendo. Il cibo è una medicina, quindi nutrirsi vuol dire anche curarsi, cioè fare in modo che l'alimentazione sostenga il proprio benessere e la radiosità della salute.

3) La nutrizione più importante avviene nella bocca grazie alla masticazione. Più si mastica e più si estrae la parte spirituale del ciboPiù si mastica un alimento e più esso viene pre-digerito. Lo stomaco avrà grande facilità nella trasformazione di questo cibo, e ci si sentirà estremamente leggeri. Più si mastica e più il corpo fisico avrà la sensazione che si si sta mangiando molto. Normalmente l'uomo mangia tantissimo e mastica pochissimo, quindi satura lo stomaco e l'intestino e non assimila il Prana. L'uomo spirituale mangia poco ma mastica moltissimo, quindi attraverso la bocca si nutre il Corpo Eterico e tiene leggero lo stomaco. Starà bene con poco, perché masticandolo lo avrà trasformato in molto! Il cibo si moltiplicherà masticandolo.

4) Occorre tralasciare tutto ciò che si è letto, studiato, sentito e imparato sull'alimentazione. Bisogna eliminare tutti i consigli di diete date da dottori, esperti e libri. Rimuovere il condizionamento che la famiglia ha trasmesso. Si deve ripartire da zero. L'Uomo Nuovo ascolterà ciò che il suo organismo gli chiede come cibo per nutrirsi. Noterà il colore, la vibrazione dei cibi, penserà a che energia trasmettono, si soffermerà sulla loro radiazione. In base a queste qualità li sceglierà di giorno in giorno. Non si abituerà a niente e non diventerà assuefatto da nulla. Un certo giorno un cibo sarà ottimo per il corpo,, il giorno dopo lo stesso cibo, potrebbe portare danno. L'ascolto dunque è fondamentale. Non si deve fare nessuna scelta in base al gusto e alla gola, ma solo pensando allo Spirito Divino nel Cibo.

5) Ci si fermi ciclicamente e ritmicamente mentre si sta consumando un pasto. E si faccia qualche respiro profondo. Inalando bene e profondamente l'Aria dal naso ed espirando lentamente e profondamente, sempre dal naso. Almeno tre respirazioni profonde ogni volta che ci si ferma durante il pasto.

6) Non si beva nessun liquido durante i pasti. Ogni liquido rallenta la digestione e indebolisce lo stomaco e l'intestino. Quindi indebolirà l'umore e il carattere. E' concesso solo qualche sorso di acqua molto calda. Qualche assaggio di vino rosso, se si sta celebrando e festeggiando un momento particolare.

7) Parlare di situazioni e vissuti difficili, complessi, spiacevoli o conflittuali mentre si mangia, trasformerà gran parte del cibo ingerito in scorie, detriti e tossine che faranno ammalare l'organismo silentemente dopo il pasto. Se si parla molto, anche di argomenti ampi e profondi, positivi e stimolanti, e si da poca attenzione alla masticazione, all'assimilazione dei gusti e delle vibrazioni del cibo, anche in questo caso il cibo creerà molte tossine e appesantirà l'organismo e l'umore successivamente.

8) E' importantissimo rimanere in ascolto del SEGNALE e quando arriva, smettere di mangiare e fare dei bei respiri, ringraziando per il nutrimento. Ad un certo punto, mentre si sta consumando un pasto, arriva il "segnale" di sazietà. L'organismo non vuole più cibo di così, non intende lasciar entrare ancora altra materia. Normalmente le persone non ascoltano questo segnale. Esse continuano a mangiare per gusto e seguendo le pulsioni della gola. Ogni quantità mandata giù oltre il segnale diventa pesantezza, tossine e invecchiamento degli organi. Si riesce ad "ascoltare il segnale" solo quando si mastica molto il cibo, si fanno cicli di respirazione e non si parla molto.

9) Non consumate un pasto abbondante dopo le 18:30/19. In inverno dopo le 18:00. Quando il Sole è tramontato il giorno è concluso, la Luce del Metabolismo si affievolisce. Il cibo ingerito si trasforma più facilmente in scorie che opprimono l'organismo. Se proprio dovete mangiare qualcosa dopo quell'ora, allora fate in modo che sia solo verdura poco cotta, o un po' di frutta. 

10) Bevete solo acqua riscaldata. L'acqua calda è una panacea, un rimedio universale, una benedizione per tutti gli organi. Non bevete mai acqua fredda, qualsiasi bibita fredda. Se fa molto caldo, in estate, usate acqua rigorosamente a temperatura ambiente; ancor meglio sarebbe acqua leggermente calda. Il momento migliore per bere acqua calda è tra la colazione e il pranzo, a metà mattina. Tra il pranzo e la cena, a metà pomeriggio. E sopratutto, appena svegli al mattino. Aggiungete un po' di succo di limone all'acqua calda. Aiuterà il corpo a lasciar andare meglio le tossine e vi risveglierà la mente superiore.

Seguici su Facebook:
  • White Facebook Icon
Sostienici! 

© 2020 Tutti i diritti riservati.

Sito creato e curato da Andrea Zurlini e da Federica Ronchi

Conoscenza e Saggezza - La Casa dei 7 Raggi

Oppure BONIFICO intestato a Federica Ronchi e Andrea Zurlini - Banco BPM

IBAN: IT95Q0503401752000000003732